fbpx

Cos’è un logo?

definizione-logo

Un logo è un simbolo composto da testo e immagini che identifica un’azienda, un prodotto o un servizio. A seconda della tipologia, un logo può essere composto da un simbolo o marchio e un logotipo, insieme a uno slogan. Un buon logo è la pietra miliare del vostro marchio. Aiuta i clienti a capire cosa fai, chi sei e quali sono i tuoi valori.

composizione-del-logo
Elementi che compongono un logo

Cosa fa un logo?

Oltre ad essere belli da vedere, essi svolgono molte funzioni. Alcune fra le più importanti sono riportate di seguito.

Un logo ti distingue dalla concorrenza

Una delle funzioni fondamentali di un logo è quella di dare alla vostra azienda un marchio unico che vi differenzi dalle altre aziende.

Questo è particolarmente importante quando la vostra azienda ha della concorrenza. Prima di realizzare un logo per la vostra azienda, bisognerà fare una ricerca sullo stile dei vostri concorrenti in modo da potervi posizionare nel mercato in cui rientrate.

Naturalmente, senza fare progetti troppo insoliti da far sì che i potenziali clienti non capiscano il vostro marchio.

Un logo identifica le informazioni chiave della vostra attività

Oltre ad inquadrare il vostro business, un buon logo fornisce al vostro cliente anche alcune informazioni cruciali sulla vostra azienda: può comunicare il settore in cui operate, il servizio che fornite, il vostro target demografico e i valori del vostro marchio.

Per esempio, se un’azienda opera nel settore del software, potrebbe utilizzare simboli di circuiti nel suo logo. Una che vuole comunicare il proprio impegno nel settore ecologico/ambientale, potrebbe usare un colore specifico che lo inquadri o un’azienda che opera nel settore di lusso potrebbe usare un font elegante.

logo-settore-ambientale
Esempio di logo che rappresenta un’azienda operante nel settore ambientale

Un logo costituisce il riconoscimento del marchio

I loghi sono l’elemento visivo più veloce ed efficace per ricordare ai clienti la vostra azienda e temere il vostro marchio in mente.

Pensate a marchi come Nike o McDonalds, i cui loghi sono così onnipresenti che possono essere riconosciuti immediatamente con o senza il nome allegato. Non c’è da stupirsi che i loghi siano una parte così centrale dell’identità del marchio.

nike-mcdonald
Simboli di NIke e McDonald senza logotipo

Quali sono gli elementi di un logo?

Ora che sappiamo cosa fa un logo, guardiamo di cosa è fatto. Polvere di stelle, scaglie di cioccolato, giochi da tavolo riciclati? Ci siamo quasi, ma non proprio!

Anche se non c’è una risposta definitiva, possiamo descrivere alcuni degli elementi comuni di design del logo.

Tipografia

Si parla di logo tipografico quando questo è rappresentato da una singola lettera in stile monogramma, ma anche da un’abbreviazione o dal titolo completo dell’azienda.

fedex-logo-tipografico
La società di spedizioni FedEx utilizza un logo tipografico

Immagini

A volte la tipografia è accompagnata da simboli o icone. Questi possono essere rappresentativi o composti da elementi geometrici astratti.

In alcuni casi, i loghi includono anche elementi decorativi come lavori di linee o punteggiature visive – come piccole stelle o linee tratteggiate – che non necessariamente creano un’immagine specifica e a sé stante.

the-north-face-logo-con-pittogramma
L’azienda di abbigliamento The North Face utilizza tipografia e pittogramma

Colore

Oltre la forma e l’immagine c’è il colore. I loghi possono essere in bianco e nero, monocromatici o multicolore. I loghi multicolori spesso hanno tavolozze che possono essere analoghe, cioè con colori di tonalità simili, o complementari, cioè con colori di tonalità lontana o opposta.

enel-logo-multicolore
La società elettrica Enel utilizza un logo multicolore

Contesto

In alcuni casi, un logo è definito anche dal contesto in cui viene utilizzato.

Detto questo, è importante pensare a quando e dove possono essere applicati i loghi.

Comunemente vediamo i loghi online, sui biglietti da visita, nelle vetrine, nella pubblicità e nella stampa. Ma la vostra azienda potrebbe avere esigenze specifiche. Un esempio potrebbe essere il design circolare del logo che si adatta perfettamente a dei sottobicchieri!

paulaner-logo-circolare
Il birrificio Paulaner utilizza un logo circolare che si adatta perfettamente a dei sottobicchieri

Elementi statici o dinamici

Un bivio degno di nota nella progettazione di un logo, è la decisione di creare un logo statico – uno che sia uguale ovunque esista – o un logo dinamico – uno che cambi a seconda del contesto.

immagine-coordinata
Declinazioni del logo su vari formati

Cosa contraddistingue un logo?

Ovviamente, questo dipende dall’azienda, dal pubblico, dal messaggio che si vuole trasmettere e dal design. L’efficacia del logo può essere piuttosto soggettiva e variabile a seconda dell’industria o del business.

Tuttavia, ci sono quattro obiettivi generali a cui si dovrebbe puntare quando si crea un logo:

Deve essere adatto al pubblico

I loghi migliori non sono i più appariscenti, ma piuttosto quelli che risuonano con il loro pubblico di riferimento. I loghi non rappresentano solo la vostra azienda, ma anche le persone con cui parlate.

Per esempio – non usereste colori brillanti e vivaci per un’impresa di pompe funebri, così come non usereste dei grigi deprimenti per un organizzatore di feste per bambini.

Deve essere di facile comprensione

Questo vale in particolare per i loghi tipografici che consistono in solo testo, ma si applica ad ogni stile di design.

Se il vostro target di riferimento è costretto a decifrare il significato del vostro logo, se ne andrà più velocemente di quanto voi possiate dire “conversioni”. Assicuratevi che il vostro logo sia facilmente comprensibile con un semplice sguardo.

Deve distinguersi

Ispirarsi alle tendenze del settore è sempre un buon punto di partenza, ma ricordate che l’obiettivo di un logo è quello di differenziare il vostro marchio dalla concorrenza, per essere ricordato dai clienti e da quelli che seguono il settore a cui appartenete.

Distinto equivale a memorabile.

Deve essere adattabile

L’abbiamo già detto, ma è abbastanza importante da sottolinearlo ancora una volta.

Il vostro logo sarà posizionato in modo prominente su diversi canali mediatici, e in varie dimensioni; per questo motivo, i migliori loghi sono loghi versatili – loghi che possono essere facilmente scalati per adattarsi a qualsiasi esigenza di branding che si possa incontrare.

Analisi di alcuni grandi marchi

Prendiamo alcuni esempi di loghi iconici e discutiamo come svolgono il loro lavoro.

Twitter

Il logo è semplice e facilmente comprensibile, tutti possono dire che è un uccello e comunica con un’unica immagine quello che si può fare con Twitter. Le sue dimensioni e il colore lo rendono accattivante, mentre la sua semplicità ricorda sottilmente al pubblico che usare Twitter è facile e diretto.

costruzione-logo-twitter
Costruzione del logo Twitter

McDonald’s

Questi archi gialli verrebbero riconosciuti da un miglio di distanza – che è il punto, l’obiettivo di questo logo. Originariamente destinato a catturare l’attenzione dei passanti, McDonald’s ha costruito i suoi negozi intorno a questi archi, che poi sono stati incorporati nel logo.

I colori sono brillanti e allegri, e la forma della “M” ricorda quelle famose patatine fritte di Mickey D, quelle su cui non si può proprio aspettare di avere fra le mani.

costruzione-logo-mcdonald
Costruzione del logo McDonald’s

Amazon

Il nome di questo gigante del commercio al dettaglio si ispira al Rio delle Amazzoni (il più lungo del mondo), e questo costituisce un’ottima base per il loro logo.
Mentre la freccia sotto il nome aggiunge un po’ di grinta al logo, implica anche che Amazon vende ogni prodotto dalla A alla Z, con la forma curva di un sorriso, perché rende felici i clienti.

evoluzione-logo-amazon
Evoluzione del logo Amazon

Apple

Non potevamo non menzionare i nostri tecnici preferiti, il cui logo, classico ma semplice, è stato riconosciuto a livello mondiale come simbolo di innovazione e brio.

Come il logo di Twitter, l’icona della Apple è semplice – ma più che rappresentare un’azione, rappresenta il nome della società digitale. La sua tavolozza in bianco e nero è elegante, e il morso sulla mela invita i clienti a “mangiarla” (impegnarsi con il marchio) e gioca sulla parola “byte” legata a “Byte into an Apple” che collega “bite” come mordere e ”byte” come fondamento dell’informatica. Niente male per una semplice icona!

costruzione-logo-apple
Costruzione del logo Apple

Usi diversi per un logo (controllare termini logo e marchio)

Prima regola del branding: i loghi devono essere posizionati ovunque siano rappresentati, sul vostro prodotto, sulla vostra azienda e sul vostro marchio.

Siti web

Mostrare il vostro logo nella parte superiore del vostro sito aumenta la visibilità del vostro marchio e dice immediatamente ai consumatori chi stanno visitando.

Biglietti da visita

I biglietti da visita con il vostro logo sono un ottimo modo per far conoscere il vostro nome e dare ai vostri clienti un modo tangibile per ricordarsi di voi.

Materiali di marketing

Annunci, brochure, confezioni dei prodotti, post sui social media, newsletter. Ogni volta che create uno strumento o materiale di marketing, il vostro logo dovrebbe essere sempre sull’attenti.

Presentazioni

Dal punto di vista commerciale, le vostre presentazioni dovrebbero sempre includere una chiara indicazione del marchio che rappresentate, simboleggiato dal vostro logo.

Comunicazioni aziendali

Includere i loghi in lettere, e-mail, memo e altre comunicazioni rafforza il vostro marchio, non solo per i clienti, ma anche per i vostri dipendenti. In definitiva collega la vostra cultura aziendale con il marchio che la rappresenta.

In che modo un logo è diverso dal branding?

Una confusione comune che vediamo è la comprensione della differenza tra logo e marchio. Sembra complicato, ma la differenza è abbastanza semplice: il vostro marchio è l’insieme delle percezioni che la gente ha sulla vostra azienda. In altre parole, si può pensare all’impressione che la vostra azienda lascia sul cliente. Questa impressione può essere lasciata da molte cose, come le vostre pubblicità, il servizio clienti e sì anche il vostro logo.

Esatto, il vostro logo fa parte del vostro marchio (non il contrario). Ad esempio, anche se il logo Apple è iconico e immediatamente riconoscibile, non è l’unica cosa che crea la loro identità di marca elegante, facile da usare e a misura di cliente. Queste qualità si esprimono attraverso le loro scelte di design in annunci pubblicitari, spot pubblicitari, web design e layout del negozio in loco. Il logo mantiene semplicemente l’associazione visiva a queste cose. Inoltre, diciamocelo, Apple non sarebbe la stessa cosa senza quella melina, parzialmente mangiata da Apple.

Lascia un commento

Bisogna essere iscritti per postare un commento.